LOGOPEDIA INTEGRATA


 

Lo studio del Linguaggio dal punto di vista della complessità ha abituato lo sguardo dell’osservatore/logopedista della Logopedia Integrata a rifiutare l’ottica analitica attualmente ancora molto accreditata. La Logopedia Integrata si fonda sullo statuto epistemologico della complessità costruendo una rete di integrazioni multidisciplinari che vanno dalla fisica quantistica alla filosofia del linguaggio e nella sua realtà operativa si relaziona con tutte le discipline mediche interessate al linguaggio, non ultime la Pediatria e la Medicina generale.
Un sistema come quello del linguaggio e delle funzioni del cavo orale necessita una valutazione che osservi gli elementi del sistema (come le strutture dentarie), ma allo stesso tempo sappia vedere le strutture all’opera in tutte le funzioni del cavo orale, nel farsi delle funzioni e del linguaggio.
Le valutazioni del linguaggio sono standardizzate e spesso terminano con punteggi che poco e male descrivono il paziente esaminato e il suo mondo. La costruzione del mondo e della realtà comunicativa e linguistica dell'individuo in un ambiente, utilizza le stesse strutture anatomiche come la lingua, il palato, i denti e l’aria che costruiscono insieme alle emozioni e alle funzioni mentali, sistemi così diversi quali il sistema deglutitorio, il fonatorio e il respiratorio, nonché il linguaggio vero e proprio.
La Logopedia Integrata vuole coordinare le conoscenze di tutti questi sistemi scoprendo le profonde relazioni che essi intrattengono tra di loro.
Lo studio della Lessicologia, ad esempio, ci insegna che la costruzione del nostro personale vocabolario, il lessico appunto, non può prescindere dalla corretta fonazione di tutti i foni e suoni del linguaggio che pongono le fondamenta, nel parlato dei primi quattro anni di vita, della capacità simbolica e rappresentativa del linguaggio, necessaria per il fisiologico apprendimento della lettura e della scrittura.
Ci sembra importante sottolineare come l’analisi morfologica corporea e la valutazione di funzioni come quella respiratoria e masticatoria non sono solo importanti ai fini di un fisiologico sviluppo della comunicazione prima e del linguaggio poi, ma determinano la sana crescita della persona: individuare segni anche piccoli di disfunzioni del cavo orale può prevenire e correggere disturbi dell’aumento ponderale o delle patologie del sistema respiratorio.
Le funzioni del cavo orale sono organizzate in sistemi e sottosistemi e l’altissima capacità performativa del cavo orale costituisce la base d’uso del linguaggio che instaura e fonda la comunicazione umana. Quindi la Logopoiesi diviene oggi la nuova disciplina di studio di tutte le funzioni del cavo orale e dei processi cognitivi ed emotivi che formano il sistema complesso del linguaggio umano.

documenti


Il Linguaggio: un sistema logopoietico